EMILIA ROMAGNA urbexLOCALI e DISCOTECHE abbandonate

Echi lontani

Da Aprile 24, 2014 Dicembre 1st, 2019 2 Commenti

Spesso, quando esploro posti abbandonati, il primo pensiero è: “Chissà com’era quando era in funzione?” Questo vale anche per la discoteca abbandonata in riviera romagnola, che andiamo a mostrarvi.

..e l’immaginazione inizia a volare tra le stanze, su chissà quali cose sian successe, quali persone abbiano calpestato quei pavimenti, quali storie di vita quotidiana tra quei muri…magari aiutata da qualche foto vista durante il planning dell’escursione.
E in quei casi (fortunati) riesci a rimanere distaccato quanto basta per portare a casa un set rigoroso e analitico del luogo.
In altri casi invece capita che il sito da visitare sia lo stesso posto in cui hai passato buona parte dei tuoi weekend giovanili a ballare in mezzo alla folla, pensando che mai quei giorni sarebbero finiti (non solo per te ma, addirittura, per il locale stesso).
Così ti fai coraggio, un respiro profondo, e varchi i cancelli di quello che rimane di quei ricordi ancora impressi nella mente, vivi, presenti… e il tuffo al cuore è disarmante non appena alzi gli occhi a svelare lo sfacelo della discoteca abbandonata in riviera.

Nell’articolo precedente (raggiungibile qui ) raccontavo di un locale dove andavo quando avevo 18 anni, mentre questa discoteca la frequentavo appena 10 anni fa’… da persona ‘adulta’ e forse più attenta a come si vivevano le serate in discoteca, e ai locali che si frequentavano.
Passando sulla strada davanti alla struttura già si notano i primi segni di ‘leggero’ degrado… mancano completamente porte ed infissi, persino dell’entrata principale (a pochi metri dalla strada), ma decido di passare dal retro, meno in vista, dove ai tempi c’era il garden con le piste esterne.

Le grandi attese sulla conservazione dell’edificio, siccome è stato chiuso da pochi anni, sono state smentite appena ho messo piede nel giardino dove lo sfacelo e la devastazione padroneggiano in ogni angolo, dal singolo specchio rotto ai muri sfondati, cosa molto strana per un locale relativamente ‘nuovo’.
Così, con le emozioni che iniziano ad accavallarsi nel cuore parte l’esplorazione con le immagini mentali che si sovrappongono a quelle visive rimanendo incredulo di fronte a ciò che sto fotografando entrando dentro l’edificio, passando in rassegna le sale e i bar, i bagni e quanto rimane della discoteca.
Sembra quasi ci sia stato un incendio. Quel poco che resta aiuta ad identificare le immagini che ho in mente e a dargli una collocazione… i muri di specchi della main-room, la console del dj, la seconda sala seminterrata che (per la prima volta) vedo con la luce del giorno attraverso i varchi lasciati da porte e finestre rubate

Niente di quello che ricordavo è rimasto, nemmeno i ricordi ormai, cancellati da questa realtà.
Volendo dare qualche cenno storico, questo è quello che riportavano i blog del tempo:
“L’E. è probabilmente il club per eccellenza della riviera, il locale che meglio incarna l’essenza della club culture. Nella sua anima si fondono musica di qualità e ambiente ricercato, sonorità underground e location “in”. La discoteca ideale per gli amanti della deep e techhouse a cui piace comunque ballare in un contesto fashion, dove la spettacolare animazione in puro stile Ibiza è decisamente all’avanguardia.[Gruppo 1]-IMG_7863_IMG_7872-10 immaginiIl locale ospita abitualmente deejays di fama internazionale quali Frankie Knuckles, David Morales e Satoshi Tomiie e vanta come resident niente meno che Flavio Vecchi, Ricky Montanari, Massimino Lippoli, Lele Pasini e Dandy & Ugo.”
E ancora: “Penultima festa della sua storia per la discoteca E. Sabato 20 settembre la sala centrale del locale sarà affidata ad uno dei djs storici: Flavio Vecchi.
La seconda sala, il Cristal Privèe, sarà affidata ai djs Axon, Licio e Ricci Jr.
Sabato 27 settembre si svolgerà l’ultima serata della storia per l’E. nella sua location storica.”

Era il 2008…oggi la sorte è cambiata per la disocteca abbandonata in riviera.
Set completo: https://flic.kr/s/aHsjT8MqtS

Rating: 5.0/5. Dai voti2.
Attendere....
Chris Morri
Chris Morri
Classe ’76. Fotografo, grafico e musicista. Attualmente non collabora più con Ascosi Lasciti, ma si dedica a portare avanti il suo progetto personale: il P.L.A.I. (Posti e Luoghi Abbandonati Italiani)

Entra nella discussione 2 Commenti

  • Avatar registasceneggiatore1@email.it ha detto:

    in quel posto è passato unuragano?peccato si poteva rimediare ancora appena abbandonato,.questa è la nostra italia…sprecona e altro che dire ,quardiamo i fatti.che ne pensi.

    • lascitiascosi lascitiascosi ha detto:

      penso che in Italia abbiamo un patrimonio immobiliare incredibile, che se sfruttato anche soltanto in minima parte, potrebbe garantire una casa a chi purtroppo ancora non ce l’ha, oltre che a creare culturali…

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.