Skip to main content
EMILIA ROMAGNA urbexVILLE e PALAZZINE abbandonate

A casa di nessuno

Articolo di Gennaio 17, 2015Gennaio 31st, 2022Nessun commento

Perduto è sol chi se stesso abbandona.” Matteo Maria Boiardo

Campi dorati. Profumo d’uva.
Una palazzina abbandonata, celata, lontana da ogni città, dispersa fra i campi della pianura. Una casa terremotata dalla storia apparentemente introvabile, senza nome, senza personaggi, senza ricordi. Nascosta da visitatori occasionali, dagli occhi dei curiosi. Nessuno sa nulla, come se non fosse mai esistita.

È la casa terremotata, la villa di nessuno. I pochi vecchi che la conoscono la chiamano con i più svariati soprannomi dialettali. Ma nulla sanno di chi abitò queste mura e sul perché fu abbandonata. Eppure un tempo qualcuno ci viveva, qualcuno aveva commissionato le raffinate decorazioni e riempito quelle stanze, oggi vuote, di eleganti arredi ed emozioni. Una scala stranamente intatta, nonostante i crolli, collega tre piani di meraviglie fatiscenti. La struttura, purtroppo, già molto fragile, é stata devastata dall’ultimo forte terremoto che ha colpito l’Italia, danneggiandola irrimediabilmente.

Tutt’altro che anonima. Solo una ricerca accurata sul posto ci fa estrapolare alcune importanti informazioni che la renderebbero un luogo unico nel suo genere: il corridoio del piano terra fu fatto costruire appositamente più largo per permettere alle carrozze, trainate da cavalli, di passare al suo interno. Eh sì, anche perché durante la Seconda Guerra Mondiale il palazzo venne utilizzato come ospedale da campo. Una trentina di anni dopo fu abbandonato.
Ma prima ancora, la magione era nata come residenza privata.
La sua altezza, che le permetteva di oltrepassare quella dei circostanti filari, concedeva alla servitù il tempo di avvistare gli ospiti, o di anticipare il ritorno a casa dei padroni, un ricco proprietario terriero e la sua famiglia, facendo trovare tutto pronto e imbandito.
Uscendo dalla villa scoviamo tra i fitti arbusti una piccola e graziosa cappella, molto povera e priva di ornamenti, profanata per cercare chissà cosa.
Da “casa di nessuno”, pare ormai “dimora per tutti”.

La struttura, purtroppo, già molto fragile, é stata devastata dall’ultimo forte terremoto che ha colpito l’Italia, danneggiandola irrimediabilmente.

Se questa casa terremotata ha stuzzicato la tua curiosità, ecco una lista di altre ville e palazzi abbandonati nel mondo, qui. Altrimenti perché non esplorare virtualmente i luoghi nascosti in Emilia-Romagna?

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.
Noi di Ascosi Lasciti ci spingiamo in luoghi pericolosi o inagibili per poterli raccontare. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage. Per poter prendere parte attiva senza rischi a questa missione, iscriviti al nostro gruppo, oppure, se l’impegno che vuoi prestare è maggiore, supportaci e tesserati alla nostra associazione. Potrai beneficiare di contenuti esclusivi e materiale inedito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime esplorazioni, basta iscriverti al nostro nuovo canale Youtube oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook, tra le più grandi community urbex in Italia, e sul nostro profilo Instagram, tra i più seguiti in tutto il mondo sul tema dell’abbandono edilizio.

(Visited 3.901 times, 1 visits today)
Rating: 4.3/5. Dai voti11.
Attendere....