CHIESE, CONVENTI e CIMITERI abbandonatiMARCHE urbex

Tempesta, impeto e campagna

Da Febbraio 6, 2015 Marzo 16th, 2020 Un Commento

Quest’oggi vi mostrerò un luogo più unico che raro, infatti non se ne vedono tanti, specialmente per le campagne marchigiane.

Ecco a voi la Cappella neo gotica, capolavoro architettonico abbandonato!
Per chi non lo sapesse, senza che cambi pagina per fare una ricerca, apro una parentesi io: il neogotico è l’espressione diretta della cultura romantica che si diffuse in Europa in contrapposizione all’Illuminismo.
L’affermazione del sentimento, in contrasto alla ragione, e l’esaltazione, da parte del movimento tedesco “Sturm und Drang” (Tempesta e Impeto) della libertà del genio, indusse i romantici al rifiuto delle regole e dei modelli classici. Dapprima il neogotico si sviluppò in letteratura, per poi affermarsi in campo architettonico. La conseguente riscoperta del Medioevo, inteso come periodo di intensa spiritualità e di battaglie per l’affermazione dei popoli, portò ad una rivalutazione dell’architettura gotica. Dal romanticismo alla metà del 1800, questa corrente ha spopolato ovunque, anche in Italia, dove però, nelle campagne è arrivata con ritardo.

Questa splendida chiesa di campagna è stata progettata e decorata nel 1927 da un noto professore della zona nonché parroco di una diocesi limitrofa, che quando andò in pensione scelse di festeggiare celebrando la messa….senza “uscire” di casa.
Negli anni ’70 gli eredi tentarono invano di donare l’immobile alla curia, dato che per loro era più un peso che un piacere, e da qui il lento declino e abbandono. L’ultimo erede vendette tutto per una cifra ridicola a una società immobiliare locale che voleva ristrutturare chiesa neo gotica abbandonata e canonica, e rivenderle a qualche facoltoso straniero. Il progetto fu abbandonato presto, visto lo stato attuale in cui versano entrambi gli edifici.

Le strutture abbandonate sono due: la chiesa e la canonica.
La chiesa neo gotica abbandonata è di modeste dimensioni ma di grande impatto visivo. Sull’altare è rappresentata una scena della natività, mentre tutt’intorno possiamo ammirare decorazioni in stile neogotico. L’edificio non è nelle migliori condizioni dal punto di vista strutturale, ma con una buona dose di prudenza non si dovrebbero correre rischi.

La canonica abbandonata sembra una casa colonica. Grandi dimensioni e molte stanze.
Inoltre nel cortile c’è parcheggiato un carretto con decorazioni dello stile siciliano, senza apparente motivazione. Entrando possiamo notare una grande macina e l’ampio salone, forse l’unica parte interessante, dato che il resto dell’edificio è fermo in attesa della fine della ristrutturazione.

Grazie per aver spinto la tua curiosità fino a qui. E’ proprio la stessa curiosità che ci spinge ad esplorare luoghi abbandonati e pericolosi per raccontarteli.
Se vuoi cercare edifici abbandonati simili a questo, guarda qui e cerca quello che più ti piace.
Se vuoi continuare ad esplorare l’Italia nascosta e vedere cosa si trova nella tua regione, clicca qui.
Se invece vuoi restare sempre aggiornato sulle nostre ultime esplorazioni, seguici sulla nostra pagina facebook.

Rating: 5.0/5. Dai voti4.
Attendere....
Francesco Coppari on FlickrFrancesco Coppari on Instagram
Francesco Coppari
Francesco Coppari
Nato nel 1986. Fotografo per passione dal 2007. Appassionato di fotoreportage, ha trovato nell’Urbex un altro modo di raccontare storie. Tra le altre cose si occupa di gestire il nostro affiatato Gruppo Facebook.

Entra nella discussione Un commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.