MARCHE urbexPALAZZI, VILLE e CASTELLI abbandonati

Non fidarsi è meglio…della Mafia

Da Aprile 10, 2015 Gennaio 13th, 2018 Nessun commento

Oggi come meta per i miei giri fotografici avevo zone inesplorate delle marche e alcune bellissime ville ancora sconosciute.
Sono in compagnia di amici, che mi raccontano la curiosa storia di una villa dalle loro parti. Buttiamo quindi nel cestino le altre destinazioni che avevamo programmato per quel giorno e andiamo a curiosare.

La storia è alquanto misteriosa… Paola, una delle mie amiche più informate su questa villa, mi racconta che l’ha vista nascere, e anche se di struttura moderna, non si capisce bene perché non sia mai stata abitata per lungo tempo.
Chiediamo ai residenti lì vicino, troviamo una signora simpatica e le spieghiamo che non siamo dei ladri, ma che vogliamo solo curiosare e fare qualche foto per documentare; anche lei non si spiega perché nessuno sia mai stato interessato, in fondo è una bellissima struttura indipendente con pregevoli finiture.
Una volta guadagnata la fiducia della signora, e spiegato i motivi che ci spingono a documentare questi posti abbandonati… beh, ci prendiamo la sua “benedizione” ed entriamo.

Sulla parte nel retro qualcuno è già entrato, troviamo la porta di servizio aperta, e così anche alcune finestre.
C’è un incredibile bunker antiatomico nel piano interrato, con una sorta di cucina, nessun arredamento, solo qualche sedia da ufficio.
Saliamo al primo piano. La scala è mozzafiato, di colore rosso e con decorazioni in vetro, è davvero maestosa, scatto diverse foto; si trova proprio all’ingresso della casa, con a fianco un ascensore sempre rosso e l’accesso ad un’altra sala.

Tutto lo stile è moderno, un po’ chic, un po’ esagerato… l’ho soprannominata villa mafia. Perchè? Oltre al suo fastoso arredo, girano alcune voci che legavano la criminità organizzata con questo immobile.
Per passare nell’altra stanza c’è un arco di pietra che ricorda l’antica Roma.
Camini e marmo fanno di questa casa un posto davvero singolare.
Al piano di sopra, ancora camini, una stanza vuota, un paio di manette… subito tutti ci guardiamo negli occhi e ci facciamo una grossa risata; il pensiero univoco che si tratti proprio del posto giusto per girare un film porno, ma chissà che non fosse sul serio la villa di un mafioso.

Continuiamo su fino all’ultimo piano, ha une bellissimo terrazzo con tanto di torretta che dà sul giardino, nel quale ci sono ben due piscine, insomma non si è badato a spese per questo posto.
La cosa strana è che non ci sono segni di vita, a parte le manette, qualche cosa lasciata nel bagno, e una camera da letto in cui probabilmente ha abitato un senzatetto per un periodo, il resto è intonso.
I camini tutti puliti, e nessun mobile, solo tristi sedie da ufficio che si guardano l’un l’altra.
Anche all’interno della casa c’è un giardino quadrato, che puoi praticamente vedere da ogni piano e da ogni stanza, pazzesco.
Ci sono alcuni segni e scritte sui muri, di vagabondi e gente che non ha rispetto delle cose, così ci assicuriamo che il posto resti chiuso, serriamo ogni possibile entrata e speriamo che rimanga sigillato per molto tempo ancora o che magari qualcuno se ne voglia prendere cura.

Villa mafia, quanto lusso… chissà se qualcuno ci avrà mai abitato. Sembra una villa di Miami Vice, chissà quale sarà la sua vera storia…

Rating: 5.0/5. Dal voto1.
Attendere....
Marianna Arduini
Marianna Arduini
Esploratrice da sempre, insieme al suo compagno Mirco, ha trovato nell'urbex la possibilità di unire viaggio, fotografia e scrittura. La sua passione sono le chiese abbandonate e la sua zona d'azione è soprattutto il centro Italia. Artista a "tutto tondo", amante dei grandangolari estremi.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.