ABRUZZO urbexCHIESE, CONVENTI e CIMITERI abbandonati

Una Chiesa Candida alla Perfezione

Da Maggio 20, 2015 Giugno 16th, 2020 Nessun commento

Sì! tale sarete, o regina delle grazie, dopo gli ultimi sacramenti, quando andrete sotto l’erba e i rigogliosi fiori, a marcire tra le ossa.

I teschi ingialliti di frati e suore nella cripta, danno un caloroso benvenuto ai pochi curiosi che si recano ancora in questo luogo di culto : una chiesa abbandonata bianchissima ornata da putti e stucchi.
Non si conosce la data esatta della fondazione del monastero, ma si sa che apparteneva all’ordine dei Benedettini.
Nel 1250 questo convento subì una riforma da parte delle autorità ecclesiastiche: i monaci presenti macchiati di “orrende colpe”, come riportano le cronache del tempo, vennero allontanati e sostituiti con monache di clausura dello stesso ordine.

Il complesso, ad oggi, versa in condizioni gravissime e soltanto questa chiesa abbandonata é resistita alla prova del tempo.
La sua facciata intonacata presenta un unico portale centrale con stipiti e timpano in pietra scolpita, e, al di sopra, un finestrone rettangolare con decorazioni baroccheggianti in pietra e con incisa la data 1770.
Sul lato sinistro, cinque contrafforti, che contengono la forte spinta della volta a botte a tutto sesto, sono intervallati da tre finestre. Il lato posteriore e quello di sud-est sono occupati in parte dai locali conventuali.
Sull’altare maggiore, la cupola è rivestita esternamente da un tiburio a pianta poligonale. Le cappelle laterali si ripetono in modo uguale e contrapposto. Esse risultano poco profonde e danno quasi l’impressione di essere altari incassati nelle pareti. Gli ambienti conventuali sono ormai quasi del tutto crollati e non è possibile individuare la fisionomia precisa della struttura; nel refettorio sono però ancora visibili degli affreschi raffiguranti il Cenacolo. Il complesso è stato depredato ma al suo interno conservava, sino ad una ventina d’anni fa, due opere di grande interesse storico-artistico : un dipinto e una statua, databili attorno al 1250, che oggi sono esposte presso un importante museo.

Grazie per aver spinto fino a qui la tua CURIOSITA’. La stessa che ci spinge a fare esplorazione urbana, in luoghi pericolosi, per raccontarteli. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage.
Se vuoi scoprire un’altra chiesa abbandonata, cerca qui quello che più ti piace. Altrimenti guarda qui cosa si trova nella tua regione.
Per restare sempre aggiornato sulle nostre attività, seguici sulla pagina facebook. oppure guarda tutte le nostre foto su Instagram.

Rating: 3.8/5. Dai voti5.
Attendere....
Jonathan Della Giacoma
Jonathan Della Giacoma
Classe '87 e svizzero, Jonathan è uno tra i più famosi autori nel campo "Urbex" e tra i più attivi nel progetto Ascosi Lasciti.
Attratto dalla storia, dalla bellezza estetica, dall'architettura, ha visitato edifici abbandonati in tutta europa.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.