Skip to main content
PIEMONTE urbexVILLE e PALAZZINE abbandonate

Aspettando l’inverno

Articolo di Febbraio 18, 2016Aprile 28th, 20184 Comments

“Dovremmo imparare dalla neve a entrare nella vita degli altri con quella grazia e quella capacità di stendere un velo di bellezza sulle cose” Don Cristiano Mauri

Erano anni che conoscevo questa villa.
La desideravo, la bramavo, ma sempre chiusa e ben sigillata, seppure esternamente decrepita. Poi, quando la speranza era ormai perduta, un mio contatto mi disse: “ce l’ho fatta, é bellissima!”
Mi affrettai, e in un paio di settimane raggiunsi il piccolo borgo.
Piccolo borgo antico arroccato sui pendii di una valle, con più cani che anime. E questi cani rumorosi e abitanti curiosi resero impossibile la mia missione.
Pensai che aspettando l’inverno il borgo si sarebbe svuotato.

Così riprovai un pomeriggio di dicembre, quasi a fine giornata.
Molte case erano chiuse, rispetto all’estate… fortunatamente, perchè l’ingresso al luogo abbandonato risulta abbastanza laborioso e rischioso.
Come previsto, la villa rivelò le sue splendide stanze dai colori vivaci e dagli affreschi pregiati.
Tendaggi sbrindellati adornano ancora alcune finestre, e i bei caminetti di marmo sono ancora presenti.

Degli arredi non resta quasi più nulla.
La dimora é un susseguirsi di armoniosi saloni, purtroppo molti dei quali bui a causa delle finestre chiuse e della tarda ora pomeridiana.
Questa villa di oltre 2500 mq fu eretta nel 1850 da un ricco imprenditore e costruttore, e si affaccia sulla valle in una posizione molto panoramica e soleggiata.
Accanto alla villa, le scuderie, e una seconda villa che un tempo ospitava il personale e il custode.
Contornata da un parco ricco di piante secolari, grotte artificiali, laghetti, e giochi d’acqua.

Si rimane sempre colpiti dalla bellezza architettonica di questi edifici sfarzosi. Ma, a volte, ciò non basta per un lieto fine.
La villa è ormai in vendita da molto molto tempo…ma sembra che nessuno sia interessato a questa perla. E così essa sta lentamente cadendo a pezzi e aspettando l’inverno.
Il suo.

(Visited 69 times, 1 visits today)
Rating: 4.5/5. Dai voti2.
Attendere....

Join the discussion 4 Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.