MARCHE urbexPALAZZI, VILLE e CASTELLI abbandonati

Addio alla Villa de lo Baffò

Da Marzo 15, 2016 Aprile 28th, 2018 5 Commenti

IMG_0340C’era una volta una splendida villa, un posto incredibile per quei tempi.
Siamo nei primi anni ’70, all’epoca si lavorava molto e i soldi giravano. Le Marche erano una regione leader nel settore calzaturiero e chi lavorava le scarpe fece davvero i “matti soldi”… così che un ricco imprenditore marchigiano decise di costruire questa magione proprio accanto alle sue fabbriche, di fronte al mare.

Negli anni ’90 pero’, subì un lento e inesorabile declino, fino al fallimento, e di conseguenza tutto  rimase abbandonato.
Moltissimi sono i racconti che ho ascoltato nel tempo da varie persone che hanno visto e vissuto questa villa. Ne sono sempre rimasto affascinato, ammirandola da fuori, cosi imponente, spettrale. Si narra che  il maestoso lampadario di cristallo che fa ancora bella mostra i sè nel salone principale, costò oltre 35 milioni di lire.

Si racconta anche che la moglie del “baffone” (soprannome dell’imprenditore) fosse una famosa cantante lirica, e in quel salone, accompagnata da un grande pianoforte a coda Steinway And Sons’, cantava e organizzava delle vere e proprie feste…

Ma ahime’ oggi dei bellissimi bagni interamente coperti in marmo, delle grandi porte in legno che ti accolgono stanza per stanza e di quella che una volta era una meravigliosa biblioteca e sala di lettura, rimane ben poco.
Infatti, poco tempo dopo l’abbandono, fu il turno di vagabondi e teppisti, venne occupato, depredato e devastato. Nel garage della villa c’era ancora la mercedes del padrone, ma una notte qualche balordo appiccò un incendio, bruciando auto e parte della villa de lo Baffò. Purtroppo ora il posto è dilaniato, fatto a pezzi, è davvero un’immensa tristezza vedere tale luogo ridotto così da bestie immonde.

Proprio ieri sono arrivate le prime ruspe, con l’ingrato compito di cancellare questo posto come non fosse mai esistito.
Rimarrà a noi ricordarlo.

Testo: Alessandro e Valentina
Foto: Marianna Arduini

addio-alla-villa-de-lo-baffo-marche-urbex-marianna-arduini-ville-abbandonate

Rating: 5.0/5. Dai voti2.
Attendere....
Ascosi Lasciti Marche
Ascosi Lasciti Marche
Il gruppo marchigiano è costituito da Alessandro e Michele, abilissimi nelle ricerche sul territorio, e Valentina, la piu' giovane esploratrice del gruppo, grande amante della storia dell'arte.

Entra nella discussione 5 Commenti

  • Avatar romina ha detto:

    ..saro’ romantica..nostalgica..sara’ che mio padre ha lavorato con ‘Baffo’ padre e mi raccontava di quest’imprenditore.. sarà’ che questa villa mi ha fatto sognare da piccola … “Dynasty” de lu Portu …ma sicuramente oggi e’ “l’immagine denuncia” dell’attuale situazione economica ,sociale e della politica..
    (La parola e il concetto. L’etimo della parola, e la sua stessa struttura, racchiudono il significato della p. e mostrano il segno dell’ambito cui essa specificamente afferisce: la sfera pubblica e comune. P. deriva dall’aggettivo greco πολιτικός, a sua volta derivato da πόλις, città. Era il termine in uso per designare ciò che appartiene alla dimensione della vita comune, dunque allo Stato (πόλις) e al cittadino (πολίτης). Centro e insieme oggetto della p. è la πόλις, la vita nella città e della città; τά πολιτικά è l’espressione che indica, in generale, le questioni politiche. Quasi tutte le espressioni in uso per designare le questioni pubbliche, il governo, l’amministrazione, il sistema politico sono derivate da πόλις. La città è il luogo dei «molti» (οἵ πολλοί), è anche il luogo che fa di tali molti un insieme, una «comunità» (κοινωνία). Non stupisce allora che la parola πολιτικός («politico») e la parola πόλις («città») condividano la medesima radice πολ- della parola che dice «i molti» (οἵ πολλοί).)*

    …..che viviamo in Italia, dalle grandi città’ alle piccole province..a Porto Sant’Elpidio.

    *diz.treccani

  • Avatar Paolo Ricci ha detto:

    Mercedes 600 V12 PRIMA dell incendio !!!
    “LA GRANDE FABBRICA DISTRUTTA DA ZINGARI 27 LUGLIO 2014” Matteo Montesi, indispensabile urbexxaro…

    https://youtu.be/rApD4QrnDjo?t=3965

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.