LUSSEMBURGO urbexPALAZZI, VILLE e CASTELLI abbandonati

La Tigre e il Cacciatore

Da Aprile 8, 2016 Aprile 28th, 2018 Nessun commento

Il luogo di cui voglio parlarvi oggi lo definirei inusuale.  Speciale.  Forse un po’macabro.
In un piccolo paesino, sulla strada principale, c’é una casa più grande, ma dall’aspetto comune alle altre della zona.
La porte e le finestre sono tutte chiuse. E, per un buon osservatore, questi sono i primi segni dell’abbandono.

La addocchiavo da tempo questa villa abbandonata.
Per verificare se il mio intuito fosse giusto, mi spostai sul retro della casa, dove trovai la porta aperta del garage.
Entrai. Percorsi un corridoio buio che mi condusse nell’atrio della casa e, qui, mi si parò davanti un cassone di legno intagliato, con un altorilievo in metallo, appeso al muro e raffigurante scene di caccia.
Alzai lo sguardo verso una pendola ferma e capii subito quanto potenziale stupore mi stessero riserbando queste mura, sicuramente addobbate dalla personalità di un eccentrico ex proprietario.
Svoltai l’angolo ed ecco la taverna: una splendida stanza dal fascino anni ’60, con un bel camino e pareti perlinate che gli conferiscono un aria vagamente rustica.

E poi una moltitudine di trofei di caccia : pelli, corna, teste impagliate appese alle pareti. E non solo : Cimeli in tema, utensili e addirittura un servizio di posate dal manico in corno…in vita mia non avevo mai visto un luogo simile!
Mi sembrava quasi di conoscere chi vivesse un tempo là dentro: Un don Giovanni, goliardico e fanatico della caccia, che fumava sigari e amava organizzare “festini” con belle donne e amici, magari assaporando un bel piatto di saporita selvaggina.

Anche le altre stanze della casa sono stipate da trofei e cimeli. Ce ne sono un’infinità.  Tanto che la visita in questo luogo sembra accompagnata: ci si sente osservati dalle dozzine di occhi degli animali che un tempo scorrazzavano liberi nella foresta.
Peccato che le numerose rastrelliere per i fucili siano state svuotate da ladri o parenti ingordi…

Stranamente hanno lasciato qualcosa di unico. Un pezzo davvero raro.
Nella stanza da letto padronale, appesa al muro c’é ancora una rara pelle di piccola tigre.
Questa chicca rende ancora più speciale una delle case abbandonate più belle che abbia mai visitato.

Forse, come scriveva Duneton, “la caccia è sempre stato il passatempo preferito degli uomini di guerra in tempo di pace, vale a dire nei periodi più o meno brevi in cui la caccia all’uomo non è aperta.”

Rating: 5.0/5. Dal voto1.
Attendere....
Jonathan Della Giacoma
Jonathan Della Giacoma
Classe '87 e svizzero, Jonathan è uno tra i più famosi autori nel campo "Urbex" e tra i più attivi nel progetto Ascosi Lasciti.
Attratto dalla storia, dalla bellezza estetica, dall'architettura, ha visitato edifici abbandonati in tutta europa.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.