BELGIO urbexDEPOSITI dismessi e VEICOLI abbandonati

La Stazione Fantasma di Homburg

Da Giugno 4, 2016 Aprile 30th, 2018 Nessun commento

germania - gare de hamburg - lyrix (34)Eccoci alla stazione di Homburg, un posto abbandonato davvero suggestivo.
Qui si possono trovare numerose locomotive e vagoni per il trasporto merci o dei passeggeri, tutti senza più dipendenti e viaggiatori.
Dopo la sua chiusura, il sito industriale è stato completamente ignorato e dimenticato.
Questa stazione altro non è che un ex tratta ferroviaria, situata lungo la ferrovia 38, ad Homburg.
Attualmente il terreno è stato acquistato da un imprenditore per la realizzazione di un ristorante.   Ma è ipotizzabile che i treni resteranno ancora per anni in questa zona , poiché buona parte delle tratte ferroviarie annesse sono state eliminate.    E rimuovere o muovere vagoni così pesanti non risulta troppo semplice.
Non è difficile trovare il posto.   Ci abbiamo impiegato poco tempo.
Ma il resto delle ore le abbiamo impiegate divertendoci a scattare foto.   I dettagli dei “relitti” che si possono trovare, sono fantastici.
germania - gare de hamburg - lyrix (6)Molti degli accessi ai vagono sono stati sigillati. Bensì è stato possibile osservare i loro contenuti dai finestrini.
Un buon numero di carrozze sono malconce.  La vernice si stacca dalla ruggine dei loro involucri esterni.
E questo quadro di colori tipici della decadenza è veramente ammaliante.
Soltanto poche locomotive sono state graffittate, ma la maggior parte di esse sono inviolate.
E’ come se la gente del luogo avesse voluto preservare con un certo riguardo e rispetto questo posto dimenticato.

Non rimane altro da raccontare.  Posti come questi vanno apprezzati, sempre con una dose di indignazione per chi non ha saputo estrarne il giusto valore.  Noi li commemoriamo con i nostri scatti.

Rating: 3.3/5. Dai voti3.
Attendere....
Lyrix
Lyrix
Alexander Bentlage è uno dei nostri autori internazionali. Residente a Rotterdam, viaggia per l'Europa alla costante ricerca di nuovi luoghi abbandonati. E' un amante dell'archeologia industriale, ma non disdegna le ville nobiliari affrescate.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.