Terme Macchiavelli

Da Dicembre 13, 2016 Maggio 4th, 2018 AREE COMMERCIALI e TERME, EMILIA ROMAGNA urbex

urbex-emilia-romagna-la-volpe-e-l-uva-alt-terme-6Molti istituti termali giacciono oggi in stato di abbandono. Luoghi in cui intere famiglie si recavano a godere dei benefici di acque terapeutiche e di trattamenti come inalazioni e massaggi.  Interi paesi, per anni hanno vissuto un’epoca d’oro, puntando unicamente sul flusso di turisti che a caro prezzo affollavano i numerosi hotel che costellano queste località termali.

I ricercatori di abbandono sanno però molto bene che la maggior parte di questi hotel, spesso lussuosi cinque stelle, sono chiusi da anni, a causa dell’improvvisa fine della moda delle terme. E lo stesso è capitato a moltissimi istituiti termali.

Quello di oggi è particolarmente interessante, perchè situato in un luogo conosciuto fin da epoca romana per le sue acque curative. Fra i frequentatori più illustri troviamo personaggi quali Macchiavelli, Lorenzo il Magnifico e Gioacchino Rossini.

L’istituto è diviso in due aree, una più datata, ed una abbastanza recente. La crisi inizia negli anni ’90, ma l’abbandono definitivo, dopo un vano tentativo di recupero, avviene intorno al 2010.  La struttura è immersa nel verde, con un grande parco che racchiude il viale d’accesso, nel quale si trovano anche i resti di una pista da ballo, anch’essa in abbandono.

Internamente è perfettamente integra. Nessun segno di atti vandalici. E’ quasi inquietante camminare per le varie stanze adibite alle inalazioni, e poi passare nella zona più antica, dal gusto tardo liberty, con mosaici e statue. In quest’area, e solo qui, si notano dei danni strutturali, forse causati dal terremoto.

La visita è piacevole e con non troppi rischi, il luogo denso di spunti ed emotivamente impattante. Me ne torno a casa soddisfatto di questa scoperta.

 

Rating: 4.7/5. Dai voti3.
Attendere....
Alessandro Tesei
Alessandro Tesei
Fondatore ed admin di Ascosi Lasciti, creato per radunare alcuni tra i migliori esploratori urbani, da sempre innamorato dei luoghi dimenticati. Vincitore di numerosi premi internazionali in ambito documentaristico e reportaggistico. Si occupa essenzialmente di videomaking, fotografia e graphic design.

Entra nella discussione Un commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.