Skip to main content
PIEMONTE urbexREGGE e CASTELLI abbandonati

Galaverna

Articolo di Dicembre 20, 2016Maggio 10th, 2020Nessun commento

piemonte-urbex-castelli-abbandonati-galaverna-24Alberi totalmente ghiacciati che sembrano di cristallo. La galaverna di nebbia non è mai dannosa per le piante. Essa si forma quando la temperatura esterna risulta al di sotto dello zero e la zona presa in esame viene coperta da una formazione nebbiosa.  Le minuscole goccioline che formano la nebbia si mantengono allo stato liquido anche se la temperatura dell’’aria risulta negativa.  Quando queste goccioline vengono a contatto con i rami degli alberi, che presentano anch’essi temperatura negativa, avviene il loro congelamento.  Tutto ciò determina una galaverna “soffice” che ammanta le piante come se fosse neve. piemonte-urbex-castelli-abbandonati-galaverna-7Fu nell’inverno del 2010 che visitai questo luogo e per la prima volta conobbi la galaverna. Faceva freddo quel mattino e gli alberi erano ghiacciati, sembravano ricoperti da una coltre di zucchero.
Questo castello abbandonato ha origini molto antiche, in alcuni documenti si parla già della sua esistenza nel 1400. Passò in molti mani nel corso dei secoli e venne spesso modernizzato in base alle esigenze dei padroni.
La proprietà era gestita autonomamente ed aveva grandi scuderie, campi adiacenti, granai ed un mulino che permetteva di macinare la farina direttamente in casa. Oggi fra le macerie ancora si può ammirare il suo fascino e splendore fra spogli salotti dalle poltrone scolorite e biblioteche colme di vecchie storie sbiadite.

Nelle scuderie, le carrozze sono pronte. Pronte per l’ultimo viaggio….

(Visited 740 times, 1 visits today)
Rating: 4.9/5. Dai voti11.
Attendere....