Abbandonata da oltre mezzo secolo. La chiesa sconsacrata dei Casalotto, conosciuta come la chiesa degli orrori, è stata teatro di omicidi, riunioni sataniche e luogo di culto per chiunque volesse provare un “brivido horror”.
Dichiarata chiesa sacramentale nel 1556, per anni rimase punto di riferimento per la celebrazione di battesimi, matrimoni e funerali degli abitanti del luogo. Dopo essere stata abbandonata divenne motivo di continui esposti alle autorità, da parte degli abitanti della zona, fino a farla recintare rendendola inaccessibile.

Tanti racconti negativi legati al luogo.
Nel 1987 Arturo L’Episcopo, proprietario di una abitazione nelle adiacenze alla chiesa, giunto all’esasperazione esplose in aria due colpi di pistola per spaventare alcuni ragazzi che si aggiravano nella chiesa. Purtroppo uno dei colpi si conficcò nel cranio di uno dei ragazzi che si era arrampicato sul campanile. Altri fatti di cronaca raccontano che la chiesa degli orrori, durante le notti di plenilunio, fosse frequente sede di messe nere e riti satanici.

Oggi la chiesa e le sue catacombe si presentano completamente inaccessibili perché murate.

Rating: 3.8/5. Dai voti6.
Attendere....
Liotrum
Liotrum
Liotrum è un gruppo di esplorazione urbex composto da Cristiano La Mantia, Giovanni Polizzi e Claudio Licitra. In ambito locale si occupano di fotografia paesaggistica e fotografia d'architettura, ricercando particolarmente le ferrovie abbandonate. Amici da una vita, condividono il piacere di riscoprire e documentare luoghi abbandonati e dimenticati. Come ultimo punto, ma non in ordine d'importanza, il "front-man" Cristiano La Mantia si occupa di gestire il nostro progetto Instagram.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.