In una fredda giornata d’autunno, assieme ai miei compagni d’esplorazione, decido di partire alla volta di un palazzo storico di cui non so nulla.
Osservando dal satellite, ero già quasi certo del suo stato di abbandono.  Giungendo sul posto, ne ho immediata conferma: persiane rotte, muri diroccati.

Mi do subito alle ricerche. Dalle informazioni che ho potuto recuperare, chiedendo agli anziani nei bar di paese, e controllando in rete, il palazzo è databile tra la seconda metà del 1600 e gli inizi del 1700 (informazione che  mi viene poi confermata dalla targa in marmo nel cortile interno). Parrebbe, inoltre, aver ospitato una famiglia di nota importanza nella zona, a quei tempi.
L’edificio, è suddiviso in 3 piani ripartiti in questo modo : cantine, piano nobile e secondo piano, che ospitava la depandance.
L’esplorazione inizia con una rapida perlustrazione delle cantine, le quali si rivelano di basso interesse fotografico. Nessun gioco di luce, nessun fusto o pile di bottiglie che solitamente trovo in questi ambienti.

E’ la volta del piano nobile. Entrato, rimango subito a bocca aperta vedendo le fini decorazioni fatte di stucchi e affreschi in pieno stile barocco.
Tra le quattro stanze più belle spunta lei, la più curata di tutte, e ne rimango così affascinato dalla sua tonalità rossa delle pareti e dai busti di gesso, che inizio quasi a sentirmi un intruso.
Salgo ai piani alti. Qui il pregio delle decorazioni e l’interesse artistico vanno scemando, anche se restano due sorprese: una stanza totalmente affrescata, piena di guano e depredata di pavimenti e serramenti, e una bellissima stufa, pezzo quasi unico di antiquariato.

Non molto tempo fa’ iniziò un tentativo di recupero dell’immobile, con la conseguente messa in vendita della sua proprietà. Nessuno si è interessato all’acquisto e la struttura è caduta nuovamente nel dimenticatoio.

CHRISTIAN GOFFI

Rating: 4.8/5. Dai voti4.
Attendere....
Dusty Secrets
Dusty Secrets
Il progetto nasce esplorando minuziosamente le regioni del Piemonte e della Lombardia e affiancando "Ascosi Lasciti" negli spostamenti sul territorio italiano, ma i membri del team "Dusty Secrets" si spostano in tutta Europa raccogliendo l'interesse di chi svolge questa attività da molto tempo, tali sono le loro capacità individuali, la forza di gruppo e le abilità investigative. Mauro Amoroso alle foto, Christian Goffi ai testi e la collaborazione di Leonardo Fazio per le esplorazioni.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.