Nuova vita per villa Schiaffino

Liti tra eredi, mezzo secolo d’incuria. Questa la pesante eredità della villa più conosciuta e rinomata del paesino di Deiva Marina. Da poco tempo, finalmente, la rinascita.

La struttura, targata anni ’20, fungeva da struttura ricettiva per il turismo della località costiera di Deiva Marina, nella provincia di La Spezia.
Nonostante il pessimo collegamento stradale della zona, che a quell’epoca era possibile raggiungere solo dall’antica litoranea ricavata da strettissime gallerie, non mancava mai la folla di turisti in cerca di rifugio dall’arsura estiva.
Villa Schiaffino era pronta ad accoglierne quanti più possibili. Negli anni ’60 seppe orgogliosamente soddisfare la clientela del boom turistico più grande che la costa del levante ligure ebbe mai visto.

Con un interno di 450 metri quadrati ripartiti su più piani, un giardino di 350 metri e una torretta medievale, la prestigiosa villa apparteneva ad una delle famiglie più ricche della zona.
La pesante eredità che lasciarono i vecchi proprietari, portò i successori ad avere, in poco tempo, molte divergenze sul corretto impiego della struttura. Chi voleva ampliarla, chi lasciarla così, chi venderla. La soluzione non fu nell’equilibrata “via di mezzo” ma nella più problematica inerzia. Tutto venne lentamente abbandonato a e condannato al degrado.
(Queste in foto, le vecchie condizioni dell’edificio)

Da poco sono terminati i lavori di ristrutturazione e arrangiamento degli spazi. Conservata la forma originale della struttura esterna, dalla villa sono stati ricavati tre appartamenti, messi subito in vendita.
Da cinquant’anni all’incuria, il giardino sembrava più una foresta in pieno centro, con zanzare e insetti che proliferavano dappertutto. Non si erano risparmiati nemmeno i vandali, che facevano regolare incursione all’interno dell’edificio.
Adesso, sembra tutto un ricordo assai lontano, guardando la nuova veste di villa Schiaffino.
(ultima foto, dello stato attuale, da immobiliare.it)

Stessa identica sorte di questo celebre edificio abbandonato del levante ligure.
In bocca al lupo per il futuro di entrambi!

Rating: 4.0/5. Dal voto1.
Attendere....
David Calloni
David Calloni
Amministratore del progetto, del sito-blog e della rete social, accanto al fondatore admin Alessandro. Laureato all'università di Genova, fotografo amatoriale, scrittore per passione e informatico per necessità.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.