LAZIO urbexVILLE e PALAZZINE abbandonate

L’arte tra mille libri e una pistola

Da Settembre 12, 2019 4 Commenti

In una giornata estiva, perlustrando il Lazio in lungo e in largo, decidiamo di controllare i nostri “punti interrogativi” su Google Maps, cioè quei luoghi che avevamo appuntato lungo il tragitto, per un controllo più approfondito successivamente.

Questa sorpresa è merito di “Nausicaa”, compagna di tante avventure, che talvolta estrae dal cilindro questi luoghi “mozzafiato”: ci ritroviamo in zona, quindi controlliamo. Ci avviciniamo a quest’abitazione con la paura di ritrovarci brutte sorprese. Ma è grande lo stupore nel trovare, al contrario, una villa ben arredata, nonostante alcuni segni di abbandono. La villa, anche se maestosa, si presenta totalmente in disordine, sicuramente sono passati ladri e saccheggiatori ma alcuni oggetti di valore sono ancora lì al loro posto: una radio d’ epoca e persino la fodera di una pistola.

La carta da parati penzolante e la muffa trasmettono un senso di decadenza da tutti i canali sensoriali, olfatto compreso, con il suo intenso odore di stantio che ci piace moltissimo. Gli spunti sono diversi e mi tengono impegnato nel catturarli con la macchina fotografica.

Dalle ricerche condotte a posteriori, scopriamo che il proprietario di casa è stato un produttore e scrittore di alcuni film degli anni ’60, notizia confermata dalle foto trovate sul luogo di persone intente a lavorare con cineprese piuttosto “vintage”.

Non solo: l’ex inquilino era un pittore ed appassionato di fotografia. Il suo studio era pieno di quadri e scatti stampati, numerosi libri di arte e fotografia. Dal suo curriculum deduciamo che la moglie era di professione una hostess, successivamente divenuta insegnante grazie ad una laurea in lettere.
Un quadretto familiare perfetto per noi : cultura, arte e abbandono.

Rating: 4.3/5. Dai voti12.
Attendere....
Valerio Fanelli
Valerio Fanelli
Nato a Potenza ma residente a Pescara da molti anni.
Valerio si è diplomato all’istituto d’arte con indirizzo di fotografia e oggi continua a coltivare questa passione attraverso la partecipazione di mostre fotografiche e articoli sull'esplorazione urbana.

Entra nella discussione 4 Commenti

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.