LOMBARDIA urbexMASSERIE, FATTORIE e CASCINE abbandonate

Un altro albero di giallissimi limoni

Da Dicembre 22, 2019 Maggio 11th, 2020 2 Commenti

“Sono seduto qui annoiato in una stanza: è solo un’altra piovosa domenica pomeriggio. Sto sprecando il mio tempo, non ho niente da fare.
Vado in giro.
Sto guidando la mia auto, sto guidando troppo in fretta, troppo lontano.
Vorrei solo cambiare il mio punto di vista, mi sento così solo.
Mi domando come, mi chiedo perché: ieri mi raccontavano di un bel cielo azzurro, quello che mi sarei aspettato per l’avvenire. Oggi tutto quello che posso vedere è solo un albero di giallissimi limoni.  Giro, e gira la mia testa, su e giù.  E tutto ciò che posso vedere è un altro albero di limoni.” estratto riadattato di “Lemon tree – Fool’s garden”.

un altro albero di giallissimi limoni - castello limonaia abbandonata - urbex italia - edifici in abbandono - degrado - posti nascosti (2)

Un perfetto riassunto di come sia avvenuta la scoperta del “castello di serra”, bellissimo, quasi fiabesco e….abbandonato.
Era una classica domenica pomeriggio. Piovosa e bigia. Mi stavo annoiando a casa. L’unica cosa che potesse risollevare le sorti di una giornata già segnata in partenza era sperare che il tempo reggesse, spolverare la mia reflex e partire all’esplorazione urbana e del territorio.
Nascono proprio così, spesso, le scoperte più affascinanti.

Decisi di allontanarmi dalla città e cambiare aria. Scelsi quella rurale, più sana…e più fortunata.
Dunque partii intenzionato a fare “rurex” , ovvero “rural exploration”, esplorazione delle campagne.
Già, immediatamente il cielo tornò sereno, di un magnifico azzurro. E dopo poco vagare, il mio occhio puntò qualcosa di incredibile.
Sbattei le palpebre un paio di volte, incredulo, per capire se fosse un miraggio.
Tra i campi si intravedeva qualcosa di impensabile.
Torri, merlature, non mancava niente. Pareva essere un Castello. E non un castello qualunque. Un bellissimo castello abbandonato, coperto dai rovi.
Mi avvicinai. Accanto giacevano i resti di alcuni edifici simil-gotici. Una presunta cappelletta e una depandance. Mi feci largo tra i rovi e scattai quante più foto la mia scheda di memoria potesse contenere.

Passata la disillusione iniziale, feci ricerche approfondite.
Scoprii di aver trovato una limonaia. La potremmo definire un “castello di serra”, edificio di fattura relativamente recente, costruito non prima del XIX secolo.
Tipiche costruzioni venete e lombarde, così chiamate per le caratteristiche lunghe pergole, coperte in inverno da stuoie, le limonaie erano destinate a riparare i sensibili agrumi dal freddo nordico.
Le piante esotiche venivano contenute in grossi vasi e riposte all’interno di spazi progettati per mantenere una temperatura costante e tiepida.
Certo. Non se ne vedono frequentemente di così ben architettate ed esteticamente appariscenti.
Tale è la sua accuratezza da essere nota proprio come “castello di serra”. I suoi edifici adiacenti non sono vere depandance, piuttosto rimesse e magazzini. Solo una di esse è effettivamente una cappella, nata per ospitare le tombe di famiglia.
Questo dovrebbe darci un’idea dell’importanza ricoperta dal settore primario dell’economia, in passato, nella zona.

Se vuoi vedere veri castelli abbandonati e palazzi storici in disuso, fai click qui.

Se invece vuoi continuare a esplorare la lombardia, guarda qui.

Per restare informato costantemente sulle nostre attività seguici sulla nostra pagina facebook o instagram. 

Rating: 5.0/5. Dai voti5.
Attendere....
Stefano Barattini
Stefano Barattini
Fotografo dal 1979, e grande amante di viaggi. Dal 1990 inizia la collaborazione con la rivista Mototurismo e in seguito Scooter Magazine. Attualmente ha trovato nell'esplorazione urbana il suo maggiore interesse. Ha pubblicato vari libri a riguardo, e collabora con alcuni progetti importanti, tra cui il suo gruppo "Manicomio Fotografico".

Entra nella discussione 2 Commenti

  • Avatar Gaia Bootura ha detto:

    Buongiorno,
    posso sapere gentilmente la ciitadina dove si trova? mi piacciono molto i vostri articoli e mi piacerebbe anche andare a scoprire questi luoghi di persona… grazie

  • Avatar Gaia Bottura ha detto:

    Buongiorno,
    posso sapere gentilmente la ciitadina dove si trova? mi piacciono molto i vostri articoli e mi piacerebbe anche andare a scoprire questi luoghi di persona… grazie

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.