La nostra meta abbandonata di oggi è un rinomato locale toscano. L‘urbex spesso si affaccia ad esplorare quei luoghi vissuti dalla comunità, ricchi di folclore e condivisione sociale passata.
I riflettori di oggi sono tutti per questa discoteca chiusa, piuttosto piccola, ma non per questo poco importante : quando era in attività la sua fama era tale, in tutta la Regione, da farsi invidiare da tutti i più grandi “competitors” toscani della vita notturna.

La sua costruzione risale a fine anni ’60: una posizione scenica, immersa nel verde, sopra un colle soleggiato. Il parco e la bella pista all’aperto offrivano un vasto panorama suggestivo, essendo sovrastati da un vicino paese con roccaforte medievale; l’architettura dell’edificio, rivestito esternamente in pietra, richiamava quella di una vecchia torretta d’avvistamento.

Alcuni abitanti locali intervistati ci riferiscono come, proprio in quel punto, sorgesse in origine una postazione di guardia; la discoteca sarebbe stata costruita sui suoi resti. Il suo stile “medievaleggiante” non caratterizzava unicamente questa struttura, per quanto rara. Esisteva già un’altra sala da ballo di questo tipo. Stando agli stessi racconti, però, tale fu l’attenzione sulla notizia che un noto attore italiano sarebbe stato interessato all’acquisto, per poi rifiutare le trattative dopo alcuni tentativi di compravendita falliti.

Il pubblico era molto eterogeneo, in fatto di età. Giovani e meno giovani della zona trascorsero qui memorabili serate, in amicizia e in cerca di nuovi amori o avventure di qualche ora.
Dopo un primo abbandono negli anni 2000, il locale ha avuto una seconda vita “apparente”. La chiusura definitiva è arrivata nel 2009 a causa di problemi di sicurezza e violazione di norme sanitarie.

Visitarla è realmente suggestivo; ora che la discoteca è chiusa, il silenzio, le luci spente, alcune bottiglie impolverate, il bicchiere ancora sul banco del bar, lasciano spazio all’immaginazione di ogni curioso che voglia sbirciarvi dentro.

Usciamo ripercorrendo il ripido viale d’accesso, ormai quasi interamente coperto dalla vegetazione.

Per vedere altre foto di questa discoteca toscana chiusa e abbandonata, guarda l’album facebook.
Se vuoi scoprire edifici abbandonati simili a questo, cerca qui quello che più ti piace.
Guarda tutte le nostre foto su Instagram.

 

Foto di Gabriele Laffi e Simone Gori.

Rating: 4.5/5. Dai voti2.
Attendere....
Gabriele Laffi
Gabriele Laffi
Nato a Prato nel 1971, appassionato di luoghi abbandonati fin dalla metà degli anni ’80, ha deciso di ridare loro vita attraverso la fotografia.
Tra i più attivi esploratori toscani, condivide questa passione con gli immancabili compagni Emanuele Baccichet, Simone Gori e Vincenzo Bellini.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.