Skip to main content

In un complesso industriale molto vasto, si trovano due splendidi paraboloidi. Furono progettati come edifici per i monopoli di Stato, dal famosissimo ing. Pier Luigi Nervi.
Gli altri edifici annessi erano destinati all’inscatolamento del sale, ai magazzini e agli uffici.

I due paraboloidi sono la vera opera di interesse costruttivo. Nervi li progetta quando ha ormai sessant’anni, un’opera matura, perfetta sintesi tra forma, funzione e tecnica. Un vero linguaggio della moderna architettura industriale.
Siamo a metà esatta del Novecento, anni in cui Nervi si può già considerare genio del suo ambito e precursore dell’attuale ingegneria.

Macchinari industriali, flaconi e attrezzi per procedure chimiche: ecco cosa è rimasto nel complesso dei monopoli di Stato, dopo la chiusura, alla fine degli anni ’90. Tutto è sorvegliato da Guardie Giurate che di tanto in tanto controllano l’esterno per verificare se siano stati aperti varchi nel muro di cinta. Come sempre consigliamo di parlare con loro, cooperando e manifestando le proprie buone intenzioni, quando ci si vuole muovere in queste situazioni.
I vincoli attuali sono della Soprintendenza alle Belle Arti, che ha iniziato lentamente a interessarsi al caso.

Grazie per esserti interessato dell’esplorazione urbana.
Se ti sono piaciuti i paraboloidi dei monopoli di Stato e vuoi scoprire edifici abbandonati simili a questo, cerca qui quello che più ti piace.
Per restare sempre aggiornato sulle nostre attività, seguici sulla pagina facebook. oppure guarda tutte le nostre foto su Instagram.

(Visited 1.610 times, 3 visits today)
Rating: 5.0/5. Dai voti2.
Attendere....