“Non è vero. Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto:”Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in Primavera quel che si era visto in Estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. ”
(Josè Saramago)

Sembrava di non arrivarci mai come in quei lunghi viaggi…
La vegetazione era sempre più fitta. La strada che un tempo conduceva in questo luogo si è persa fra la natura selvaggia della foresta. Sembra impossibile immaginare che da qui un tempo siano transitati una serie infinita di veicoli che furono stipati con cura in un grande capannone.

Poi eccolo il grande capannone malandato, il deposito di automobili abbandonato con il tetto in eternit mezzo sfondato.
Sotto di esso le carcasse di oltre una cinquantina di vecchie macchine, di tutti i tipi, ladrucoli e vandali sono passati, ma gia molto tempo fa, quasi  un ricordo lontano come i graffiti sbiaditi.
Purtroppo non conosco la storia di questo luogo e del suo proprietario, ma sarebbe bello chiedere ad ogni singolo veicolo i ricordi dei loro viaggi.

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.

Noi di Ascosi Lasciti, con l’esplorazione urbana, ci spingiamo in luoghi talvolta pericolosi, per poterli raccontare. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage.

Se il deposito di automobili abbandonato ha stuzzicato la vostra curiosità, ecco una lista di autoveicoli abbandonati. Altrimenti perché non esplorare virtualmente i luoghi abbandonati della Francia?

Per un aggiornamento quotidiano sulle nostre attività, basta seguirci sulla nostra pagina Facebook oppure sbirciare tutte le nostre foto migliori su Instagram.

Rating: 5.0/5. Dai voti2.
Attendere....
Jonathan Della Giacoma
Jonathan Della Giacoma
Classe '87 e svizzero, Jonathan è uno tra i più famosi autori nel campo "Urbex" e tra i più attivi nel progetto Ascosi Lasciti.
Attratto dalla storia, dalla bellezza estetica, dall'architettura, ha visitato edifici abbandonati in tutta europa.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.