/* */

Nascosta ma visibile a tutti. Incastonata nel bel mezzo dei monti, in un contesto naturalistico invidiato da tutti, si trova la caserma militare abbandonata “Piave”.
Questo complesso militare ha ospitato numerosissimi gruppi armati dal 1952, il 30 Luglio, quando il gruppo artiglieria da montagna “Asiago” fu operativo.
Il team militare era inserito nel 2º Reggimento dell’artiglieria terrestre “Vicenza” nella Brigata Alpina Tridentina. Il 10 novembre 1952, si aggiunge al Reparto Comando e alla 28ª batteria la 29ª, entrambe armate con mortaio 107 M30, precedentemente impiegato anche dagli Stati Uniti. In seguito, questi armamenti vennero sostituiti con i mortai 120 AM 50 Brandt. Poi il 25 febbraio 1959 si aggiunse la 30ª batteria. Nel 1960 le sole batterie 28 e 29 vennero riarmate con il nuovo Obice 105/14 M 56, autotrainato e someggiabile, ma il riarmo completo di tutte le batterie avvenne solamente nel 1970. Dal 1º ottobre 1975 il gruppo venne messo sotto le dipendenze della Brigata alpina “Tridentina”, fino a quando questo non fu sciolto l’8 giugno 1991.

La caserma militare abbandonata, composta da varie strutture polivalenti, come la palestra, il teatro, l’auditorium e la sala TV, adiacente al bar e alla sala giochi, regalava ai propri inquilini momenti di svago da trascorrere in socialità.
La parte nord invece era riservata agli ufficiali e distinta da rifiniture di pregio, una sala con il caminetto ed un bar personale.
Una piccola città dentro la città, non mancava proprio nulla, ogni servizio era presente, anche l’infermeria e il barbiere; i soldati non avevano bisogno di uscire, dopo le esercitazioni potevano scegliere un’attività da condividere.
Curioso come spazi del genere, soprattutto in un momento così difficile per il nostro Bel Paese, possano essere lasciati a marcire sotto le intemperie ed il menefreghismo delle istituzioni.

Mattia Daevi-Urbex Squad

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.

Noi di Ascosi Lasciti, tramite l’esplorazione urbana, ci spingiamo in luoghi pericolosi o inagibili, per poterli raccontare. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage. Per poter prendere parte attiva senza rischi a questa missione, iscriviti e partecipa al nostro gruppo.

Se questa caserma militare abbandonata ha stuzzicato la vostra curiosità, ecco una ricca lista di strutture militari abbandonate. Altrimenti perché non esplorare virtualmente i luoghi abbandonati del Trentino Alto Adige?

Per un aggiornamento quotidiano sulle nostre attività, basta seguirci sulla nostra pagina Facebook oppure sbirciare tutte le nostre foto migliori su Instagram.

Rating: 5.0/5. Dai voti3.
Attendere....
Ascosi Lasciti on FacebookAscosi Lasciti on Instagram
Ascosi Lasciti
Ascosi Lasciti
Il progetto di Ascosi Lasciti nasce nel 2010, dall'occhio astuto di Alessandro Tesei (giornalista d'assalto e regista di reportage). Si sviluppa grazie alla maniacale cura di David Calloni (amministratore) e Cristiano La Mantia (responsabile social), per poi prendere la sua forma finale con SubwayLab. Il tema è l'abbandono di infrastrutture, trattato in tutti i suoi aspetti. La sua forza? Un team eterogeneo di esploratori, giornalisti e fotografi sparsi in tutto il mondo.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.