L’Isola d’Elba è tutt’ora una delle mete turistiche più ambite e importanti, non solo in ambito nazionale, ma anche europeo. Dove c’è turismo c’è divertimento, e di sicuro non possono mancare i club, i locali e le sale da ballo ma soprattutto, la regina della dance floor: una discoteca abbandonata.

Una delle più importanti fu il Normans Club, il cui logo rappresentava appunto un cavaliere in armatura con un paesaggio normanno sullo sfondo. Questa immagine non era in effetti molto in linea con la macchia mediterranea e le splendide spiagge dell’isola, ma nonostante questa evidente cacofonia, il locale fu il fulcro della movida isolana dagli anni ’80 fino ai primi del 2000, quando purtroppo chiuse i battenti, deponendo i bicchieri e le paillettes scintillanti.

Al suo interno ospitò personaggi di rilievo come Paolo Vallesi, Antonio Albanese, Benny Benassi, Alba Parietti, Claudia Koll, Brigitte Nielsen, e tanti altri.

Anni di incuria fecero in modo che il tetto della sala principale si sfondasse, accellerandone il triste declino.
Nel 2015 iniziarono dei lavori di ripristino, dove sistemarono il tetto e alcune vetrate, ma che purtroppo non ebbero seguito, infatti il locale è tutt’ora in totale abbandono ed in condizioni non certo ottimali.

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.

Noi di Ascosi Lasciti, con l’esplorazione urbana, ci spingiamo in luoghi talvolta pericolosi, per poterli raccontare. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage.

Se questa discoteca abbandonata ha stuzzicato la vostra curiosità, ecco una ricca lista di discoteche e locali abbandonati. Altrimenti perché non esplorare virtualmente i luoghi abbandonati della Toscana?

Per un aggiornamento quotidiano sulle nostre attività, basta seguirci sulla nostra pagina Facebook oppure sbirciare tutte le nostre foto migliori su Instagram.

Rating: 4.7/5. Dai voti3.
Attendere....
Alessandro Tesei
Alessandro Tesei
Fondatore ed admin di Ascosi Lasciti, creato per radunare alcuni tra i migliori esploratori urbani, da sempre innamorato dei luoghi dimenticati. Vincitore di numerosi premi internazionali in ambito documentaristico e reportaggistico. Si occupa essenzialmente di videomaking, fotografia e graphic design.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.