Con i suoi 3.700 m² di superficie e 13.000 m³ di volume, questa abbazia abbandonata oltre il corpo centrale del convento comprendeva una villa, un cascinale ed una chiesetta. Negli anni ’60 il complesso fu acquistato da alcuni privati e trasformato in azienda vitivinicola, con lavori di ristrutturazione che si interruppero nel 1967.

Dopo un lungo abbandono, fu riacquistato negli anni ’90 da un’altra azienda vitivinicola. Stessa identica sorte. Negli anni il comune cercò di fare da intermediario per facilitare il recupero dell’abbazia abbandonata lasciata al degrado, fino a che, con la vendita all’asta, nel 2000 una società si fece carico oneroso di trasformare l’ex convento in una struttura ricettiva a cinque stelle.

Nessun lieto fine: fallimento della società ed ennesimo abbandono.

La parte dell’edificio che ha risentito maggiormente dello scorrere degli anni è la bellissima chiesetta. Risalente al 1600 e dedicata ad una nota santa mutilata e decapitata, negli è stata sempre più saccheggiata. Nel 2017 in particolare, fu sommersa di rifiuti e vandalizzata. Ironico destino. Ha fatto la stessa simbolica fine della sua protettrice: mutilata e abbandonata.

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.

Noi di Ascosi Lasciti ci spingiamo in luoghi pericolosi o inagibili per poterli raccontare. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage. Per poter prendere parte attiva senza rischi a questa missione, iscriviti e supportaci sul nostro gruppo. Qui potrai trovare foto esclusive e materiale inedito.

Se questa abbazia abbandonata ha stuzzicato la tua curiosità, ecco una lista di chiese abbandonate. Altrimenti perché non esplorare virtualmente i luoghi abbandonati della Lombardia?

Per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime esplorazioni, basta iscriverti al nostro nuovo canale Youtube oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook, tra le più grandi community urbex in Italia, e sul nostro profilo Instagram, tra i più seguiti in tutto il mondo sul tema dell’abbandono edilizio.

Rating: 5.0/5. Dal voto1.
Attendere....
Stefano Barattini
Stefano Barattini
Fotografo dal 1979, e grande amante di viaggi. Dal 1990 inizia la collaborazione con la rivista Mototurismo e in seguito Scooter Magazine. Attualmente ha trovato nell'esplorazione urbana il suo maggiore interesse. Ha pubblicato vari libri a riguardo, e collabora con alcuni progetti importanti, tra cui il suo gruppo "Manicomio Fotografico".

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.