Skip to main content

Può una villetta abbandonata, anonima e malandata contenere al suo interno una meraviglia? Salotti e camere riccamente arredate e decorate. Tutto in completa decadenza.
Ebbene si! È il caso di questa nuova esplorazione.

Situata in una posizione dominante con una vista generosa su tutto il paesaggio, la villetta abbandonata non salta subito all’occhio, visti gli esterni poco ricercati e privi di ogni decoro.
Ma, si sa, a volte l’abito non fa il monaco.

Riusciti a entrare abbastanza facilmente nel parco , facciamo un giro intorno all’edificio, trovando tutti gli ingressi sbarrati. Non ci scoraggiamo, e su un lato dell’abitazione vediamo una scala che conduce in un seminterrato con una porta aperta. Non siamo ancora convinti di avercela fatta, visto che spesso i seminterrati con accesso esterno non sempre hanno un collegamento diretto alla dimora. Iniziamo quindi a girare gli stanzoni delle cantine, entusiasti nel trovare una scala di risalita verso il cuore della villetta abbandonata! Ci ritroviamo così nell’androne di ingresso, il quale offre spazio anche alla scalinata che collega tutti i piani.

Girovagando tra le stanze, iniziano le sorprese: la struttura è divisa in due ali separate da un bellissimo corridoio centrale. Da un lato si trova una magnifica sala da pranzo molto decadente, infatti le imponenti credenze in legno riccamente decorate sono impregnate di umidità e quasi collassate su loro stesse. Intonaci cadenti e tendaggi consunti dal tempo sono la cornice perfetta per il prezioso tavolo da pranzo. Nell’angolo, uno spazio dedicato alla musica, con una vecchia radio.

L’odore di muffa è forte e l’aria molto pesante.

Attraversando il corridoio troviamo una saletta da tè, molto raccolta, con pareti decorate di un tenue color pesca. Questa stanza a differenza del resto della villa, è particolarmente ben conservata, e quasi non mostra alcun segno di incuria.

L’esplorazione della villetta abbandonata prosegue con una camera da letto molto piccola, ma che ospita mobili di una certa importanza, e da una porticina che pensavo conducesse ad un ripostiglio invece si giunge a quella che pare essere la stanza più bella in assoluto! Una cameretta, essenziale e simmetrica. Una moquette rosso intenso ricopre il pavimento, mentre la carta da parati staccata carica l’atmosfera di decadenza!
Salendo le scale, ai piani superiori ci sono per lo più stanze vuote, tranne due camere da letto arredate , con i letti ancora fatti.

Incerti sul passato e sul futuro di questa meravigliosa dimora, usciamo proseguendo per le prossime mete.
Quali? Che domande! Ovviamente altri edifici abbandonati.
Che vi mostreremo nei prossimi articoli!

Se questa villetta abbandonata ha stuzzicato la tua curiosità, ecco una lista di ville abbandonate. Altrimenti perché non esplorare virtualmente i luoghi abbandonati del Piemonte?

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.
Noi di Ascosi Lasciti ci spingiamo in luoghi pericolosi o inagibili per poterli raccontare. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage. Per poter prendere parte attiva senza rischi a questa missione, iscriviti al nostro gruppo, oppure, se l’impegno che vuoi prestare è maggiore, supportaci e tesserati alla nostra associazione. Potrai beneficiare di contenuti esclusivi e materiale inedito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime esplorazioni, basta iscriverti al nostro nuovo canale Youtube oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook, tra le più grandi community urbex in Italia, e sul nostro profilo Instagram, tra i più seguiti in tutto il mondo sul tema dell’abbandono edilizio.

(Visited 1.668 times, 1 visits today)
Rating: 4.7/5. Dai voti21.
Attendere....