Skip to main content

Noi lo ricordavamo malinconico, quasi come se si aspettasse il ritorno di qualcuno perso nel tempo (di seguito la nostra prima visita: Borgo Sicaminò).
Quando lo rivedemmo dopo anni, aveva una luce diversa. Nonostante il tempo e l’incuria, sembrava risplendere con orgoglio: forse si sentiva stufo di attendere e voleva attirare l’attenzione.

All’interno del Palazzo Ducale Avarna siamo stati inondanti da un silenzio innaturale come se non gli appartenesse, la luce filtrava dalle finestre rendendolo accogliente, ma allo stesso tempo freddo per via dei vetri rotti.

Erano anni che immaginavamo un futuro per questo Palazzo, così insieme ai proprietari abbiamo avviato un progetto di rivalutazione.
Maria Grazia D’Amico, Alessandro D’Amico e Giuseppe Alessi anche loro come noi, desideravano aprire le porte al pubblico. Sono stati gentilissimi nell’accoglierci e valutare insieme cosa potere fare per il bene di un monumento storico così importante come il Palazzo Ducale Avarna a borgo Sicaminò in provincia di Messina. Un bene non fine a se stesso ma che possa riguardare tutti.

Con una mostra permanente dei luoghi abbandonati in Sicilia, abbiamo inaugurato l’apertura del Palazzo e ci stiamo preparando per i prossimi eventi culturali e artistici, oltre a ricercare sul territorio soggetti interessati alla creazione di una rete che faccia rivivere questo luogo attraverso progetti culturali. Durante i prossimi mesi ci impegneremo a mantenere aperto il palazzo cercando sempre più di migliorarne le condizioni.

Grazie a coloro che ci hanno sostenuto nei giorni dell’evento e alle persone del luogo che ci hanno voluto raccontare i loro ricordi.
Ringraziamo i proprietari che hanno creduto in noi.

Un palazzo che riapre le sue porte come un tempo, ma in versione contemporanea.

(Visited 771 times, 2 visits today)
Rating: 5.0/5. Dai voti7.
Attendere....