Skip to main content

All’ombra del tempo, ho varcato la soglia di edificio con affresco, abbandonato: trattasi di un’opulenta villa, soprannominata Julius ma il cui nome reale rimane celato, che custodisce segreti nascosti tra affreschi sbiaditi. Le pareti narrano storie antiche di una città su una collina, dove fiumi fluivano come fili di memoria intrecciati al passato. Con occhi curiosi, ho percorso corridoi silenziosi, rivelando un passato di nobiltà ormai dimenticato.

In una sala maestosa, gli affreschi raccontano di nobili che danzano tra i lussureggianti giardini, mentre il sole tramonta dietro le colline circostanti. Le pennellate sfumate raccontano di un’epoca di eleganza e splendore, ora relegata al silenzio decadente di stanze vuote.

Attraversando la cucina desolata, l’inedito si svela: due spade eleganti riposano accanto a uno scudo ornato, portando con sé l’eredità di una nobiltà scomparsa. Lo stemma inciso su quello scudo racconta di antiche alleanze e glorie ormai dimenticate, mentre le spade, testimoni mute delle epoche passate, sussurrano storie di battaglie e onore.

Nell’atmosfera carica di mistero, ho avvertito il richiamo del passato, un’invocazione di avventure vissute e di passioni ormai svanite. La villa, una volta teatro di magnificenza, ora si erge come un monumento al tempo, un luogo dove il presente si intreccia con le ombre del passato.

E così, tra un affresco abbandonato e l’altro che raccontano di giorni di gloria e di spade che portano il peso dell’onore perduto, ho continuato l’esplorazione dell’antica dimora, sperando di catturare un fugace frammento di quella vita che un tempo la animava.

Se questo edificio con più di un affresco, abbandonato, ha stuzzicato la tua curiosità, ecco una lista di altre ville abbandonate. Altrimenti perché non esplorare virtualmente altri luoghi abbandonati dell’Umbria?

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.
I luoghi che noi di Ascosi Lasciti esploriamo e documentiamo, seppure omettendone volutamente alcune informazioni a fini di tutela, spesso risultano pericolosi o inagibili: raccomandiamo di NON VISITARLI autonomamente, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage. Per prendere parte attiva senza rischi a questa missione, iscriviti al nostro gruppo, oppure, se l’impegno che vuoi prestare è maggiore, supporta l’associazione omonima tesserandoti. Potrai beneficiare di contenuti esclusivi e materiale inedito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime esplorazioni, basta iscriverti al nostro nuovo canale Youtube oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook, tra le più grandi community urbex in Italia, sul nostro profilo Instagram, tra i più seguiti in tutto il mondo sul tema dell’abbandono edilizio ed il neo-nato profilo tiktok.

Foto e articolo del collaboratore marchigiano: Leonardo Luconi

(Visited 1.426 times, 2 visits today)
Rating: 5.0/5. Dal voto1.
Attendere....