Skip to main content

Abitato tutto l’anno solo da tre persone, questo paesino spopolato è esempio virtuoso di quanto sia importante perseverare per raggiungere i propri sogni.

Dalla storia antica che lo fa risalire al 640 A.C., lo troviamo arroccato su un monte che dalla forma ricorda una gigantesca mano di pietra (in greco Pénta=cinque, dàktylos=dita).
Per quanto all’apparenza il borgo fantasma di Pentedattilo possa sembrare abbandonato, in realtà, arrivata la bella stagione si anima di turisti.

Eh si!
Perchè in questo paesino spopolato, alcuni artigiani non si sono arresi all’incedere dell’abbandono e hanno creato i loro laboratori e le loro piccole botteghe.

Curano le strade, le parti comuni, le piante che adornano il paese ma l’aspetto surreale è la coesistenza di alcune botteghe e parti ben curate con altre in totale decadimento.
Meraviglioso colpo d’occhio ed emozionante percorrerne le stradine.

Artigiani del legno, produttori d’essenza al bergamotto (agrume tipico calabrese), artisti e colonie feline, tutti dislocati tra le viuzze del borgo grecanico dove troviamo anche un bar che, vista la giornata calda, risulta essere una manna dal cielo.

Scambiamo qualche considerazione con chi il luogo lo abita e capiamo come queste persone, tutte insieme, riescano a portare avanti un progetto comune.

Dopo averlo visitato tutto e con l’Etna che anche da qui riusciamo a scorgere in lontananza, ci prepariamo ad andare via non prima però di aver comprato un souvenir da ogni artigiano, certi che anche in questo modo si possa contribuire seppur in piccola parte alla causa.

Crediamo che la rivalutazione del borgo di Pentedattilo in Calabria da parte dei proprietari/artigiani debba essere da esempio.
Il cambiamento parte dal basso e partendo da questa convinzione ci piace sognare una Sicilia diversa.

Per vedere la gallery fotografica completa clicca il link: Pentedattilo – Borgo in Calabria

Se questo paesino spopolato in Aspromonte ha stuzzicato la tua curiosità, ecco una lista di altri paesi fantasma. Altrimenti perché non esplorare virtualmente altri luoghi abbandonati in Calabria?

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.
luoghi che noi di Ascosi Lasciti esploriamo e documentiamo, seppure omettendone volutamente alcune informazioni a fini di tutela, spesso risultano pericolosi o inagibili: raccomandiamo di NON VISITARLI autonomamente, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage. Per prendere parte attiva senza rischi a questa missione, iscriviti al nostro gruppo, oppure, se l’impegno che vuoi prestare è maggiore, supporta l’associazione omonima tesserandoti. Potrai beneficiare di contenuti esclusivi e materiale inedito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime esplorazioni, basta iscriverti al nostro nuovo canale Youtube oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook, tra le più grandi community urbex in Italia, sul nostro profilo Instagram, tra i più seguiti in tutto il mondo sul tema dell’abbandono edilizio ed il neo-nato profilo tiktok.

(Visited 193 times, 1 visits today)
Rating: 5.0/5. Dai voti2.
Attendere....