MARCO MORO

“Classe ’84, vissuto e cresciuto tra le rovine della Seconda guerra mondiale. Ho avuto la fortuna di avere un padre appassionato di fotografia e amante della Sardegna. I vecchi fortini e ruderi sono stati i primi luoghi esplorati insieme a lui. Ho coltivato questa passione con diversi amici passando tra vecchie ville e siti minerari. Col passare del tempo avevo dimenticato questa passione riscoprendola solo da qualche anno su Instagram con il nome di urbex.”

Marco Moro il punto di riferimento del centro Italia e della Sardegna, sua terra natia, che ha esplorato ed gira ancora saltuariamente coi suoi amici storici. Si fanno chiamare “Cinghial Crew”. Originari della Sardegna appassionati di avventura, fotografia e paesaggi urbani abbandonati.
Marco ha partecipato con il suo gruppo e singolarmente, come co-autore, alla realizzazione di due libri: Italian Urbex (2018), Paesi Fantasma (2019).
Ecco qui tutte le pubblicazioni online.

Gli altri membri della cinghial crew:
“Sono Tanoz , classe’85; che dire sono cresciuto guardando i Goonies , La Storia Infinita e Indiana Jones.
Sarei voluto nascere nell’epoca della Pirateria cosi da poter solcare i mari per scoprire posti mai visti, culture sconosciute e, perché no, cercare tesori nascosti.
Quindi posso dire che la passione per l’avventura c’è sempre stata e non si è mai dissipata negli anni, anzi, grazie a Marco & Claudio, ha trovato nuovo vigore, tanto da portarmi a fare km per vedere posti “nuovi” abbandonati con i compagni della Cinghial_crew , che mi hanno fatto conoscere questa nuova avventura chiamata Urbex.”

“Ciao sono Claudio classe’89, la passione per la fotografia è ben radicata nella mia famiglia e grazie a mio padre e ai miei zii posso dire di averla nel DNA.
Questi geni si sono attivati quando al mio 11° compleanno mi fu regalata la mia prima reflex: la buon vecchia nikon f90 con cui ho percorso la mia adolescenza sperimentando vari tipi di foto. Poi ho avuto la fortuna di conoscere Marco, che mi ha iniziato a questo nuovo sogetto fotografico, che pian piano è diventata la mia passione condivisa con la Cinghial_crew.”