Skip to main content
ABRUZZO urbexMETROPOLI, QUARTIERI e CITTADINE FANTASMASPECIAL EDITION 💣

L’Abruzzo trema : una ferita mai chiusa

Articolo di Novembre 15, 2016Aprile 27th, 20212 Comments

L’Aquila, 2016.

Sette anni dopo il terremoto in Abruzzo del 6 aprile 2009, tutto si presenta come un cantiere aperto, con i suoi quartieri ancora distrutti e desolati, operai al lavoro e alcune zone interamente ricostruite.
Girando per la città ci si imbatte in molte palazzine ed edifici rovinati, con pareti crollate, e dalla strada si riesce addirittura a vedere l arredamento interno, transennati per evitare sciacallaggio, ma dall’accesso non certo impossibile.

Peccato vedere una città che per metà si sta muovendo , seppure lentamente, e per l’altra metà è ancora bloccata a quel giorno, il 6 aprile 2009. Calendari ed orologi fermi ci ricordano la data e l’ora: 03.32.   la mia visita alla zona più colpita dal sisma è di poco antecedente al disastro, simile, di Amatrice, seguito dall’altra sventura, nel Centro Italia.

Ci imbattiamo in una palazzina del tutto particolare. L’ ingresso è davvero semplice: un muro crollato. Salendo le scale ci accorgiamo che gli appartamenti sono tutti accessibili, poster di cantanti, peluche e libri universitari: erano appartamenti per studenti! Nel frigo troviamo addirittura cibo avariato.

Percorriamo vie intere nella desolazione. Entriamo in un edificio molto vecchio, all’ interno tutto puntellato, muri affrescati, ed un pianoforte a coda intrappolato in mezzo ai tubi. Forse nemmeno il proprietario vuole riprenderselo. In una via troviamo due scuole, un hotel… ed una intera provincia, tutto fermo a quel fatale giorno!

..per vedere altre foto dell’esplorazione, fai click qui.

L’obiettivo dell’esplorazione è toccare il fondo e la cima, toccare… per vedere se la porta si apre.

Noi di Ascosi Lasciti ci spingiamo in luoghi pericolosi o inagibili per poterli raccontare. Come sempre, raccomandiamo di NON VISITARLI, ma di seguirci solo attraverso i nostri reportage. Per poter prendere parte attiva senza rischi a questa missione, iscriviti e supportaci sul nostro gruppo. Qui potrai trovare foto esclusive e materiale inedito.

Se questo reportage del terremoto in Abruzzo ha stuzzicato la tua curiosità, ecco una ricca lista di metropoli e città abbandonate. Altrimenti perché non esplorare virtualmente i luoghi abbandonati in Abruzzo?

Per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime esplorazioni, basta iscriverti al nostro nuovo canale Youtube oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook, tra le più grandi community urbex in Italia, e sul nostro profilo Instagram, tra i più seguiti in tutto il mondo sul tema dell’abbandono edilizio.

(Visited 112 times, 1 visits today)
Rating: 4.2/5. Dai voti5.
Attendere....

Join the discussion 2 Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.